mercoledì 24 ottobre 2007

Contentino

Noi, di dialoghi da mettere qui ancora non ne abbiam pensati, però se volete alleviare il dolore potete leggere questo.

giovedì 18 ottobre 2007

Con la presente, sono a comunicarle che..

MATTEO: ciao tata


ELENA: buongiorno :)

che bella mail mi hai mandato, proprio bella, proprio proprio bella.
poi quando vedo tutta la firma in coda alla mail..
con scritto:
Matteo Capobianco
via G.Lxxx, 8
6850 Mendrisio Ti - CH
+4179 -xxx-xx-xx
penso:
"cazzo!
che mail ufficiale, allora proprio pensa che sono il suo sogno più grande, come è scritto nella mail!"

MATTEO: :P


ELENA: io sono sensibile ai formalismi :P

mercoledì 10 ottobre 2007

32 anni e non sentirli

Elena: come va oggi?
Daria: ho sonno... Cesare mi ha massacrato stanotte
Elena: come mai?
Daria: non lo so... ieri sera siamo arrivati a casa tardi, era stanco, ha mangiato tardi un mix insomma.
Elena: quando mangio tardi anche io faccio così!
Daria: solo che tu non ti metti a piangere finchè qualcuno non arriva a consolarti!
Elena: cosa dici?! è esattamente quello che ho fatto ieri sera!
Daria: mi bone deus.. hai chiamato ogni mezz'ora?
Elena: no, ma ho pianto molto finchè Matteo non è venuto a consolarmi..

martedì 9 ottobre 2007

Straniamento

6 del mattino, sala da pranzo.
LUI: Ma come fai ad avere già quel sorriso da supplì di riso a quest'ora?
LEI: E' che sono felice che tu sia qui..
LUI: Tata, ti faccio notare che questa è casa mia, è normale che io sia qui.
LEI: No è che io intendevo sono felice.. di essere qui. Ecco.

domenica 7 ottobre 2007

La rassicurazione sulla vita

LEI: insomma tu devi capire che io ogni tanto ho bisogno di rassicurazioni, tipo ogni due o tre giorni.
LUI: bene, la tempistica è chiara, resta da capire cosa intendi per rassicurazioni.
LEI: vuoi che te le scrivo, così te le puoi copiare sul palmo della mano e dirmele all'occorrenza.
LUI: eh, ma se poi te le dico dopo te smetti di fare i numeri. devo tenerti sempre sulla graticola per garantirmi certi privilegi.
LEI: no, se tu mi dai le rassicurazioni io faccio lo stesso i numeri, ma rompo meno i maroni.
LUI: ah ecco.
LEI: dai allora dammi una rassicurazione, adesso.
LUI: va bene domani facciamo un'assicurazione sulla vita.
LEI: ma non è una rassicurazione.
LUI: ma la faccciamo insieme.
LEI: eh?
LUI: così se ti succede qualcosa, io mi prendo i soldi.