venerdì 21 settembre 2007

Sconsigliato ai diabetici

PREMESSA: questo è un post originale, che da altre parti venne sostituito con un post farlocco di auguri, e divenne mail. E poi di nuovo post. Però insomma il succo non cambia: uno dei due autori di questo blog, oggi, 33 anni fa, è nato. "Potevi dirlo subito e farla breve" - direte voi. "Lo so- risponderei - ma il posticino è il mio e la faccio lunga quanto mi pare".


Io non so ancora se è "bussola o uragano".
Io non so ancora se saprò affrontare le mie e le sue ombre.
Io non so come farò a farlo ridere di gusto la prossima volta. Non so come si fa a stare vicino da così lontano. Non so se sarò in grado di stimolare i suoi pensieri e ragionamenti ogni giorno o se forse lo annoierò presto. Non so se saprò arginare il suo naturale pessimismo, la rabbia, o le mie paure, la mia continua sensazione di non essere adeguata.
Non so se saprò insegnargli il mio dialetto, come vorrebbe.
Non so ancora nulla. E' troppo presto.
Non so cosa è successo quel giorno alla stazione, so che era un giovedì, che era caldo. So come ero vestita, come era vestito. Ricordo perfettamente il primo saluto, e quando, sceso dal treno, ha alzato gli occhi e mi ha riconosciuta.
Non so come si fa a stare così bene a casa sua, a casa mia, nei viaggi di andata fatti di treni, autogrill, autoradio e libri, nei viaggi di ritorno che sanno di limone sul cuore e polvere negli occhi.
Non so cosa intendevo, quando gli ho detto che ha portato la musica nella mia vita, perchè ogni suo istante ha una colonna sonora. E ha riportato prepotentemente la prosa, che io mi ero persa nella poesia. Ha portato la normalità, ha portato lo stupore. Ha portato pensieri nuovi, inaspettati. Risate.
Ma non so dirvi che pensieri sono.
Comunque so, e sappiatelo anche voi, che oggi è il suo compleanno.

3 commenti:

stefigno ha detto...

[diabete mode = on]
:-)
bellissima stà dichiarazione.

paola ha detto...

Cavoli, Elena, mi fai venire i brividi...
Io che ieri ho ricevuto la nostra prima rosa rossa e un bigliettino con scritto ti amo...e non so come esternare questo sentimento che mi sconvolge la mente e il corpo....
mi fai proprio venire i brividi, e ti invidio anche un po'....

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.